gio 21 nov | Fusina

21 Novembre: Festa della Madonna della Salute a Venezia

E' la festa più amata dai veneziani! Chi ha l'opportunità di trovarsi in città durante il giorno della Salute respira un'atmosfera di sincera e sentita partecipazione popolare, di religiosità legata intensamente alla storia e alle tradizioni della Repubblica Veneziana.
Apertura registrazione prossimamente
21 Novembre: Festa della Madonna della Salute a Venezia

Orario & Sede

21 nov 2019, 09:00 – 16:30
Fusina, Fusina, 30176 Venezia VE, Italia

Programma completo dell'evento

 

E’ la festa più amata dai veneziani

Ogni anno migliaia di devoti sfilano il 21 novembre davanti all'altare maggiore dell'imponente Chiesa della Salute a perpetuare il secolare vincolo di gratitudine che lega la città di VENEZIA alla Vergine Maria.

Chi ha l'opportunità di trovarsi in città durante il giorno della Salute respira un'atmosfera di sincera e sentita partecipazione popolare, di religiosità non bigotta ma legata intensamente alla storia e alle tradizioni della Repubblica Veneziana.

Nel 1630, mentre nella Serenissima Repubblica imperversava la peste, che aveva provocato oltre centomila morti, il Doge Niccolò Contarini fece voto solenne di erigere un grande tempio alla Vergine e che i veneziani l'avrebbero onorato ogni anno, per sempre, se la Repubblica fosse stata liberata dal flagello. Due settimane dopo non c'era più un morto di peste in tutta la Repubblica, ma il Doge stesso, negli ultimi giorni dell'epidemia, ne cadde vittima.

Per la festività della Salute, viene costruito un ponte provvisorio su barche che attraversa il Canal Grande e collega la zona di San Moisè e S. Maria del Giglio con la basilica del Baldassarre Longhena per consentire il passaggio della processione.

Molte persone si recano in pellegrinaggio a rendere omaggio alla Madonna e ad accendere un cero affinché ella interceda per la loro buona salute.

Ancor oggi la festività propone una miscela di sentimenti e di motivazioni, accanto al sincero sentimento religioso, ove convive anche l'aspetto più laico e gioioso. Banchi di dolciumi fuori dalla chiesa e la processione di fedeli che accendono una candela alla Nostra Signora scorre infatti nella piazza piena di palloncini colorati e giocattoli: i due aspetti della festa si fondono perfettamente.

Programma: 

ore 9,30 al Pontile di Fusina (Ve); incontro con la guida e imbarco nella motonave di Artemartours (comodo parcheggio nelle vicinanze dell’imbarco) 

Per gruppi su richiesta possibilità di imbarco a Malcontenta (no ZTL)

Navigheremo in direzione di Venezia con panoramica del Canale della Giudecca; a bordo verrà servita la piccola colazione di metà mattinata con brioches e caffetteria.

Sbarco a Fondamenta delle Zattere che ha davvero una posizione unica. Si affaccia infatti sull'isola della Giudecca e offre una splendida vista sulla chiesa del "Santissimo Redentore", progettata da Andrea Palladio nel 1557.

La guida vi accompagnerà a visitare l’imponente Basilica della Madonna della Salute dove, ogni ora viene celebrata la Santa Messa. La costruzione della Basilica iniziò subito nel 1631 e durò la bellezza di più di cinquant’anni, fino al 1687. La costruzione fu affidata ad un giovane architetto, Baldassarre Longhena, perchè il suo progetto era il più grandioso di tutti. Dall’esterno si possono riconoscere due cupole: quella più grande rappresenta la corona del Rosario, mentre quella più piccola, del Santuario, alla sua sommità porta la statua della Vergine con il bastone di Capitana de mar. Anche l’interno è totalmente dedicato alla Madonna della Salute, detta la Mesopanditissa. Imponente sopra il coro si trova l’organo recentemente restaurato, mentre nella sacrestia troviamo opere di Tiziano, Tintoretto e molti altri. L’intera struttura è una delle migliori espressioni del barocco veneziano e segue le linee palladiane. La Basilica durante la Festa della Salute è raggiungibile da Santa Maria del Giglio tramite un suggestivo ponte di barche galleggiante provvisorio.

Alle ore 13.00 reimbarco; la cucina di bordo servirà il pranzo (Menu: Pasticcio radicchio e salsiccia, Spezzatino con polenta, verdura, ¼ vino e minerale) 

Nel pomeriggio visita guidata alla Scuola dei Carmini (euro 5,00 per persona da saldare alla guida) che custodisce il ciclo pittorico dedicato alla Madonna del Carmine ad opera di Gian Battista Tiepolo Zanchi e del Padovanino.

Alle ore 16.00: imbarco e navigazione di rientro a Fusina ammirando il tramonto in laguna; il personale di bordo cordiale e professionale servirà caffetteria e dolcetti.

Ore 16,45: sbarco a Fusina e fine dei servizi; su richiesta, sbarco a Malcontenta. 

L'escursione comprende:

● navigazione come da programma con battello panoramico (45 posti) dotato di angolo bar e toilette 

● servizio di guida 

● colazione di benvenuto 

ranzo a bordo 

● caffetteria e dolcetti durante la navigazione di ritorno

Per Informazioni inviare un'email a info@rtemartours.it oppure telefonare allo 049.616120 - cell 348.5217323 

 

Condividi questo evento